my swarovski
Paese/Regione
Italia

IL CERVO ALEXANDER

Progettare una creazione per una collezione che celebra un grande traguardo, come il 125° anniversario di Swarovski, non è un’impresa facile. Abbiamo parlato con il designer Swarovski Martin Zendron della sua esperienza:

"1. Perché ha scelto come motivo il cervo?
Non l’ho scelto solo io; la collaborazione è incredibilmente importante. Poiché il 2020 è l’anno del 125° anniversario, abbiamo voluto indirizzare il tema verso la storia di Swarovski. Daniel Swarovski ha scelto le Alpi del Tirolo come quartier generale della sua attività; la natura di questa regione è sempre stata una fonte quasi illimitata di forme e idee. Inserito all’interno della SCS Collezione 2020, l’SCS Edizione Annuale 2020 Cervo Alexander ci accompagna in un’avventura nella storia di Swarovski – da piccola impresa a brand globale.

2. Ma lei ha anche motivi personali che la legano al cervo?
Sì, a nome della famiglia Swarovski, uno dei miei zii si occupava della tutela della natura in una grande area montana vicino a Wattens. Ci andavo spesso per osservare gli animali e dare da mangiare ai cervi in inverno. La SCS Collezione 2020 in realtà mi ha riportato alla mia infanzia e ha fatto riaffiorare in me molti bei ricordi.

3. Cosa vuole comunicare con il suo cervo?
Per me era importante che il cervo mostrasse eleganza e, allo stesso tempo, forza e orgoglio. E questo obiettivo ha richiesto tempo e varie modifiche. Quando si deve dar forma alla bellezza e all’espressività, anche i cambiamenti più piccoli possono fare la differenza. Inoltre, è stato importante trovare il giusto equilibrio tra forme e colori, per portare l’intero design alla perfezione

4. Quanto tempo ci è voluto dall’idea iniziale al prodotto finito?
Da quando abbiamo iniziato a lavorare sul tema SCS ai primi campioni di cristallo è passato circa un anno. Ci sono voluti dai quattro ai sei mesi per passare dal moodboard e dalla tavolozza dei colori ai bozzetti e al modello 3D. Tradurre tutto questo in un progetto producibile è stata la parte più difficile del processo e lo sviluppo dei primi campioni di cristallo ha richiesto circa sei mesi. Ma, come si può immaginare, è stato molto eccitante vedere la creazione in cristallo per la prima volta."

“La natura di questa regione è sempre stata una fonte quasi illimitata di forme e idee.”